Un mondo Diverso

La misteriosa valigetta degli Dei –

E’ possibile che le diverse civiltà dell’antichità fossero in contatto tra di loro nonostante non avessero i mezzi di comunicazione di oggigiorno?

Le innumerevoli prove e scoperte che stanno riemergendo  nel corso degli anni portano alla ricostruzione di un passato totalmente differente da quello che ci hanno sempre insegnato. Vi sono migliaia di similitudini tra le popolazioni del passato che fanno ipotizzare che la “Teoria degli antichi astronauti” sia tutt’altro che infondata.

Da amante di questo mistero in questo articolo vi parlerò della valigetta degli Dei.

Nell’incredibile passato della civiltà sumera possiamo ammirare delle raffigurazioni di Dei Alati che reggono con la propria mano una sorta di Borsetta o Valigetta, Non si è ancora scoperto a cosa servisse, pero’ viste le numerevoli ripetizioni di questa raffigurazione nelle varie civilà fa pensare che fosse un oggetto importante e utilizzato da soli “DEI”.

In tante raffigurazioni dei Maya, delle cività del Messico, della Turchia, nel tempio di Gobegli tepe e nella cultura Indonesiana tutti gli Dei portavano la stessa valigetta..

 

 

Come facevano a distanza di km i nostri antenati a raffigurare le stesse cose?

La riposta la possiamo trovare nella cossidetta “teoria degli antichi astronauti”, fondata da Erich von Daniken, nella quale degli essere tecnogicamente avanzati provenienti da altri pianeti sono venuti a contatto con le popolazioni del tempo.

L’uso della valigetta, come scritto in precedenza, è ad oggi sconosciuto ma si ipotizza ( in mondo fantascientifico) che possa essere un strumento per i viaggi spazio-temporali – dimensionali.

Scritto da Mauro d.

Fonte informazioni:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook close[x]
Seguici su facebook
Scroll To Top